Corsi IL FINE VITA NEI REPARTI DI TERAPIA INTENSIVA: percorsi di cura e processi decisionali

Sempre più spesso il ricovero in Terapia intensiva è determinato da un processo acuto che colpisce pazienti anziani affetti da patologie croniche per i quali la definizione temporale del fine vita è incerta. Tale incertezza, insieme alle aspettative elevate e/o inappropriate dei pazienti, dei familiari e dei medici in merito all'efficacia delle cure intensive, favorisce l'accesso in TI di malati con patologie end-stage che difficilmente si gioveranno dei trattamenti in termini di sopravvivenza alla fase critica e di condizioni funzionali dopo la dimissione. Di conseguenza, le scelte sia di natura clinica che etica conducono spesso alla sospensione dei trattamenti invasivi o alla non attivazione degli stessi favorendo un approccio palliativo già durante il percorso assistenziale in TI. Lo sviluppo della consulenza palliativa in ospedale, come previsto dalla Legge 38, e la presenza delle Reti Locali di Cure Palliative facilita il trasferimento del paziente direttamente al domicilio o in hospice per assicurare la necessaria continuità assistenziale.

Il corso si propone di analizzare e discutere i percorsi di cura in questo ambito assistenziale, evidenziando le criticità del processo decisionale e le potenzialità del lavoro e del confronto in équipe.

Rivolto a: medici - infermieri - psicologi - fisioterapisti - OSS - ass

Data 1° ed.: 28 novembre 2017

Costo: 60 €

Crediti ECM: 6


Scarica l'allegato: fine_vita_in_t.i.2017.pdf (295.67 KB)