Associazione Fabio Sassi - Statuto

Il Codice Etico rappresenta l'insieme delle regole attraverso le quali l'Associazione esprime e applica i principi di "deontologia aziendale" che riconosce come propri e sui quali richiama l'osservanza da parte di tutti i destinatari (volontari, dipendenti, collaboratori, fornitori, etc).

L'istituzione del Codice Etico è richiesta dalla delibera regionale DGR 3540/2012 che ha aggiornato le procedure e i requisiti per i soggetti responsabili di una struttura accreditata, nel nostro caso l'hospice Il Nespolo di Airuno.

Tale strumento individua l'insieme dei principi etici riconosciuti dall'Associazione, a cui devono conformarsi le attività, le relazioni e i comportamenti di tutti coloro che con essa interagiscono, al fine di prevenire e comunque impedire condotte contrarie alla correttezza, oltre che alle prescrizioni di legge, garantendo nel contempo la qualità dei servizi erogati dall'Associazione.

Con successiva delibera regionale DGR 31 Ottobre 2014 n.X/2569, l’Associazione – in quanto gestore accreditato di una Unità di Offerta (Hospice) con ricavi superiori a 800.000 € a carico del fondo sanitario regionale - è tenuta a dotarsi di un Organismo di Vigilanza sulla applicazione del Codice Etico, in accordo con il D.Lgs. 8 Giugno 2001 n.231. Tale Organismo è stato costituito, con delibera del Consiglio Direttivo dell’Associazione, nelle persone di Enrico Casiraghi, Maura Dozio, Fabio Ripamonti, Mara Nin (Presidente). Le comunicazioni dirette all’Organismo di Vigilanza possono essere inviate all’attenzione del Presidente Giuseppe Traverso presso l’Associazione o direttamente (presidenzaodv@fabiosassi.it).

Scarica il Codice Etico:

codice_etico_afs_2014.pdf (120 Kb)

Il primo passo nell'evoluzione dell'etica è un senso di solidarietà con altri essere umani.

Albert Schweitzer